News

Meridiana

ACCADDE DOMANI

Questo piccolo spazio, nel nostro sito, è riservato a quella che, appunto, alcuni chiamano "La piccola Storia", quella che a volte può anche non finire nelle grandi pubblicazioni, nelle Opere Omnia, ma che comunque ha contrassegnato la vita dei nostri progenitori, dando corpo alle nostre tradizioni e al nostro essere oggi.

15/luglio/1946
La nostra provincia vede lo svolgersi di una delle più grandi manifestazioni della sua storia:entrano in agitazione decine di migliaia di lavoratori del Basso Ferrarese, che vogliono la realizzazione di un acquedotto per quei territori, opera ormai indispensabile per problemi igienici e di sostegno della economia. L'opera era progettata da tempo,fin dal 1935, ma non aveva avuto ancora  realizzazione....
 

LA BELLEZZA NEI SECOLI

Questo spazio, nel sito della Corte Ducale, è dedicato alle diversissime interpretazioni  che assume il concetto di bellezza, attraverso i tempi e i luoghi più diversi.

 Il tatuaggio : arte e comunicazione
Ai nostri giorni il tatuaggio è diventato cosa cosi comune e quotidiana che quasi non se ne avvede il significato.Attraverso i secoli, ha avuto invece sempre un significato importantissimo,ed una motivazione, e allora vediamone le origini e la storia.....
piante_salute

IL POTERE DELLE PIANTE

Lo studio e l'utilizzo delle piante hanno sempre accompagnato l'uomo nella sua storia.  L'erboristeria, dal latino "herbula" ne ha sviluppato l'impegno in moltissimi campi, la profumeria, la medicina, l'alimentazione ecc.  Vedremo come riconoscere  moltissime specie di piante, come classificarle, dove crescono e come si raccolgono, come si conservano e come si possono utilizzare per migliorare le nostre condizioni di vita. 

Artemisia vulgaris
Anche questa pianta  è molto comune nella penisola, in particolar modo nel settentrione ,nei prati,lungo le siepi, nei ruderi. E' conosciuta con varie altre denominazioni, come Canapaccia, Corona di  San Giovanni, Amarella, Assenzio di siepe; quest'ultimo viene dato perché tutta la pianta emana un gradevole aroma,molto simile all'assenzio ma di molto inferiore come intensità.....

FAI UNA DOMANDA

Perché indossare un abito di cinque o sei secoli addietro e sfilare? 
Perchè noi siamo i discendenti di quelle figure che rappresentiamo, e facendo questo, rievochiamo la nostra storia, e se poi qualcuno chiede  a che cosa serve, possiamo dire...... a ricordare!

Tutti possono sfilare?
Certamente, noi evochiamo vite e situazioni vissute, non inventate, in cui tutte e tutti esistevano, per cui tutti possono sfilare, di ogni età,  anche bambini piccoli, anche se ,trattandosi della Corte, magari non sfileranno al braccio delle mamme, perché le gentildonne  non lo facevano, ma magari , vicino,con le loro fantesche. E neanche, tanto per chiarezza, bisogna essere bellissime, perché innanzi tutto i canoni estetici erano diversi, eppoi ,una cosa è essere belle, ed un'altra è  sentirsi una madonna del tempo.

Cosa potrei fare nella Corte Ducale?
I personaggi da rappresentare sono molteplici: nobili, cavalieri, dame, musici, armati, danzatrici, attori ecc. Siamo infatti impegnati nello studio e nella rivisitazione dei balli dell'epoca cui ci riferiamo, dei trattati d'arme attraverso la nostra scherma rinascimentale, dei suoni che accompagnavano la vita di allora. 

Che tipo di impegno è?  
In pratica molto sostenibile, in quanto esiste una iscrizione annuale ai fini assicurativi, rinnovabile o meno, una presenza richiesta per 3 o 4 sere all'anno per provare l'evento a cui si partecipa, qualche domenica mattina in castello per gli Omaggi al Duca, le presenze per il mese di maggio, come sfilare in corso Ercole o piazza  Ariostea. Tutte queste cose sono comunque volontarie, ma poi alla fine ci si accorge che diventano, e sono, davvero un piacere. Tutto questo in un ambiente giusto e non certo spocchioso, anche se siamo" Corte Ducale".

Che problemi possono esserci a sfilare con la Corte Ducale? 
Nessuno, a meno che non si abbiano problemi particolari di deambulazione.
Magari può considerarsi piccola controindicazione eventualmente una eccessiva (e fuor di luogo) modestia personale, perchè effettivamente in questi momenti si rappresenta la Corte Ducale, ossia la famiglia del Duca, nel periodo  storico in cui Ferrara era una capitale europea per cultura, mecenatismo  e per il bel vivere.
In questo contesto ci si presenterà evitando ad esempio tatuaggi, piercing  o similari  in posizioni visibili, ancorchè colorazioni fantasiose di capelli, unghia, trucco  ecc.

Come è possibile contattare la Corte Ducale?
Basta mandare una comunicazione alla mail  corteducale@gmail.com.
Tutti verranno ricontattati per delucidazioni o chiarimenti.