ACCADDE … DOMANI

Questo piccolo spazio, nel nostro sito, è riservato a quella che, appunto, alcuni chiamano La Piccola Storia, quella che a volte può anche non finire nelle grandi pubblicazioni, nelle Opere Omnia, ma che comunque contrassegna la vita di tutti i giorni, la storia che narra quello che …ACCADDE DOMANI

15/giugno/1910
Posa della prima pietra del nuovo ospedale S.Anna in corso Giovecca. La struttura era già funzionante dalla metà del 1400,quando il beato Giovanni Tavelli da Tossignano iniziò a ricoverare in quel sito gli infermi bisognosi:era ancora un convento e in seguito venne trasformato in ospedale. Alla grande cerimonia intervenne il re Vittorio Emanuele III.
15/giugno/1916
Inizia la storia della Spal, come Società Polisportiva Ars et Labor da poco fondata. A dir la verità l’inizio fu molto infausto, in quanto nelle partita con la Triestina perdette 4 a 0 .Allora si dette la colpa della scarsa preparazione della squadra alla mancanza di impianti sportivi necessari per gli allenamenti. Si allenava infatti in piazza d’Armi, delimitando il campo di gioco con corde sostenute da paletti di legno.

13/giugno/1990
Viene inaugurato il centro commerciale “il Castello”, primo insediamento di tale livello in città
12/giugno/100 dopo Cristo.
Questa data si desume da un frammento di pietra rinvenuto a Voghenza, attuale zona archeologica: sembra un attestato  riportante un lascito a favore di un marittimo e sua famiglia inerente la concessione della cittadinanza romana. Questa è una ulteriore conferma di come quel centro nel delta del Po, fosse importante, e questo con i fasti estensi ancora  molto lontani.
10/giugno/1496
Nella zona oggi tra corso Porta Mare e piazzale San Giovanni prende forma il primo torrione situato sul fossato che scorre sotto le mura di Ferrara.Da poco tempo gli  Estensi avevano acquisito territori tra la città e il fiume per preparare  quelle difese che si ritenevano  da quel lato fondamentali .
9/giugno/1581
Confermando che spesso le attitudini umane cambiano nei secoli come forma ma non come sostanza,viene promulgato un divieto insolito nelle campagne: è vietato andar nei campi a spigare  i frumenti e similari  fino a quando non fossero stati colti. Prevista una pena di 40 soldi. Tale reato, a tutela dei campi e dei raccolti, lo si ritrova successivamente sia sotto il dominio papale che durante il Regno d’Italia.
9/giugno/1524

Nicolò Leoniceno,forse il più importante medico ferrarese di quel secolo,muore a Ferrara.Aveva condiviso la sua esperienza sia con gli Estensi che con i Medici a Firenze.In università,aveva insegnato sia medicina che filosofia greca, a riprova dei multiformi interessi negli studiosi di quel tempo.

8/giugno/1505
Ferrara è sconvolta da una terribile epidemia di peste, che causa in città circa seimila morti:altre nefande epidemie avevano colpito queste terre negli anni precedenti, come nel 1398, nel 1436, nel 1483.
8/giugno/1890
Per iniziativa del marchese Luigi Medici,su un progetto dell’ingegnere capo del comune di Ferrara Giacomo Duprà, viene eretto sul Montagnone il capiente serbatoio dell’acquedotto comunale.

6/giugno/1508
Ercole Strozzi, della omonima e notissima famiglia fiorentina presente a Ferrara dai primi anni del 400, viene rinvenuto ormai morto nelle vicinanze di Casa Romei, colpito da più di venti coltellate. Figlio di Tito, uomo di profonda cultura e Giudice dei Savi, era particolarmente vicino a Lucrezia Borgia, moglie di Alfonso I d’Este, e questa per molto tempo fu ritenuta la causa dell’accaduto, ma non si seppe mai esattamente come fosse avvenuta questa uccisione, e per mano o volere di chi.
5/giugno/1848

Viene pubblicato il primo numero de ” La Gazzetta di Ferrara”;si interessa principalmente di politica, informazioni scientifiche ed economiche,ed è diretto da Francesco Mayr.  Nel 1874 cambierà nome in quello di  Gazzetta Ferrarese.
4/giugno/1949
Una pagina nera per le manifestazioni sindacali in provincia di Ferrara. Il proprietario terriero ing. Eden Boari, nel corso di una colluttazione con gruppi di operai che volevano impedire a lavoratori crumiri di continuare i lavori durante uno sciopero bracciantile, uccide con un colpo di fucile  un bracciante disarmato Aristide Mazzoni. Il Boari viene inseguito dai dimostranti e raggiunto, ucciso a pietrate e bastonate.
3/giugno/1951
Giornata indimenticabile per lo sport ferrarese: la Spal di Paolo Mazza arriva per la prima volta in serie A.
2/giugno/1946
Referendum Monarchia Repubblica:  in provincia di Ferrara i risultati furono Repubblica 176277 voti, Monarchia 44178 voti.Già il 31 marzo dello stesso anno si erano svolte a Ferrara le elezioni amministrative, che avevano visto i comunisti primi con il 43,48 %, davanti al PSI con il 30,30 % e  alla DC che ottenne il 20,66 %.
2/giugno/1451
Viene, con una grande festa, posizionata in piazza la statua di Niccolò  III d’Este. Il grande Leon Battista Alberti provvide alla realizzazione del basamento.
1/giugno/1890
Dopo una lunga fase di preparazione, comincia  a funzionare a Ferrara un acquedotto che, grazie ad una condotta in cemento di 50 chilometri, porta in città l’acqua dai pozzi artesiani di Castelfranco Veneto. Infatti solo nel 1930 inizierà lo sfruttamento delle acque del Po per questo scopo.
1/giugno/1459
Il  “Diario ferrarese”, noto giornale locale,riporta la notizie di una violentissima grandinata che provocò, oltre a ingentissimi danni alla agricoltura, la morte  di “homini assai per le campagne,et bestie et selvadesine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *