ACCADDE … DOMANI

Questo piccolo spazio, nel nostro sito, è riservato a quella che, appunto, alcuni chiamano La Piccola Storia, quella che a volte può anche non finire nelle grandi pubblicazioni, nelle Opere Omnia, ma che comunque contrassegna la vita di tutti i giorni, la storia che narra quello che …ACCADDE DOMANI

1/settembre/1483
Un importante personaggio della corte estense viene a mancare, l’architetto Pietro Benvenuti. A lui si devono i progetti per la Loggia di Levante del castello e la “delizia” di Benvignante.

2/settembre/1798
Si inaugura il Teatro Comunale, dovuto all’opera di Antonio Foschini e in parte di Cosimo Morelli. Il teatro ha cinque gallerie e 115 palchi.

3/settembre/1476
Ercole I duca di Ferrara, punisce con la decapitazione Nicolò d’Este,figlio di Leonello, reo di aver ordito una ribellione attraverso la quale voleva far cadere il secondo duca di Ferrara. Nella congiura erano coinvolte circa altre quaranta persone, tutte messe a morte con terribili torture.

3/settembre/1981
Muore a Milano Mafalda Favero. La cantante lirica portuense ebbe una vita costellata di successi: esordisce a 24 anni al Regio di Parma, debutta alla Scala nel 1929, Toscanini la vuole come interprete di Manon Lescaunt,canta anche al Metropolitan di New York e al Covent Garden di Londra.

5/settembre/1466
Recita il Diario Ferrarese:”….a dì V de setembre, fu tolto dentro da Ferrara el Polesine de Sancto Antonio, e furono facti citadini tutti quelli del dicto Polesine, per rispecto de le mura nuove”.

5/settembre/1968
I giurati del prestigioso premio letterario Campiello assegnano l’ambitissimo riconoscimento al romanzo del nostro concittadino Giorgio Bassani “L’airone”. Altri premi ricevette nella sua grande carriera, come lo Strega e il Il Viareggio con “Il giardino dei Finzi Contini”.

6/settembre/1859
Con l’annessione della Romagna al Regno di Sardegna, la provincia di Ferrara perde sette comuni, Lugo, Cotignola, Fusignano, Bagnacavallo, Massalombarda, Conselice e S,Agata, includendone due, Poggio Renatico e S.Agostino.

7/settembre/1570
La inquisizione annovera un’altra vittima prestigiosa:viene giustiziato,come era costume del tempo in questi casi, con la decapitazione e il rogo in piazza, Francesco Severi, grande medico e studioso, oltre che docente, della Università, accusato di eresia, in quanto ammise di aver letto il Libro Maggiore e di averne condiviso le teorie. La Chiesa si opponeva con estrema durezza in tal modo alle varie correnti di pensiero dissenzienti, nei confronti della sua dottrina, nella Ferrara di questo secolo. Non raggiunsero lo scopo neanche le molte richieste di annullamento della pena di morte che arrivarono al duca Alfonso II d’Este.

8/settembre/1859
Giuseppe Garibaldi visita Ferrara e soggiorna presso il palazzo Strozzi,e dal quel balcone saluta la folla che è venuta a omaggiarlo, con continue acclamazioni.

8/settembre/1943
Il ferrarese Arnoldo Foà, che in questo periodo lavora come speaker alla radio, ha l’incarico i annunciare la firma dell’armistizio.

8/settembre/1948
Inizia la sua importantissima attività il quotidiano ” Gazzetta Padana”. La prima redazione e tipografia si trovano in viale Cavour. Terminerà le pubblicazione agli inizi degli anni sessanta.

9/settembre/1943
Le truppe tedesche occupano Ferrara e i centri più importanti della provincia. Questo mentre sta dilagando la notizia della firma dell’armistizio.

9/settembre/1951
Inizia la memorabile storia della Spal in serie A: la prima partita a Torino con le reti di Muccinelli per i bianconeri e Bennike per i ferraresi finisce 1 a 1. Quasi un destino, si gioca la ultima partita prima della retrocessione in serie B con la Juve il 12 maggio 1968.

10/settembre/1943
Sulla Torre dei Leoni del castello viene issata la bandiera nazista con la svastica.

12/settembre/1960
Grande onore, ma naturale per Ferrara:viene proiettata la prima del film di Florestano Vancini “La lunga notte del 1943” che riprende la sanguinosa storia dell’eccidio del castello estense, operato dai fascisti. Mirabile il racconto scaturito di questa vicenda per opera di Giorgio Bassani, gli attori più famosi che vi presero parte furono Enrico Maria Salerno, Belinda Lee e Gabriele Ferzetti.

13/settembre/1536
Un fulmine cade sulla parte superiore della torre di Rigobello,nei pressi del palazzo di Cortevecchia e la danneggia seriamente; pur restaurata, crollerà il 25 ottobre 1553,provocando la morte di un commerciante che si trovava nella sua bottega.

14/settembre/1898
Parte a Codigoro una sottoscrizione popolare per la raccolta di firme in adesione al progetto di costruire il primo zuccherificio della provincia, presentato da una industria del Piemonte..ad essa, negli anni seguenti, subentrerà la società Eridania. Nel 1899, un secondo impianto sorgerà a Pontelagoscuro,ad opera della società Schiaffino-Roncalli.

15/settembre/1925
Vigarano Mainarda da i natali al suo forse più famoso concittadino, il mago degli effetti speciali cinematografici Enzo Rambaldi. Gli furono riconosciuti ben tre premi Oscar, nel 1977 con King Kong, nel 1980 con Alien, e nel 1983 con ET.

16/settembre/1516
Viene sepolto Biagio Rossetti, considerato a ragione il primo architetto urbanista europeo.Una prima traccia del suo operato si ha nel 1467,quando l’architetto Pietro Benvenuti gli commissiona un intervento di profondo cambiamento sulla delizia di Schifanoia.

18/settembre/1437
Il pontefice Eugenio IV trasferisce da Basilea a Ferrara il concilio ecumenico, i cui lavori inizieranno l’8 gennaio 1438.

18/settembre/1944
La lunga storia di Ferrara e delle biciclette parte da ben lontano, se a questa data risale una disposizione del Podestà tesa a censire le biciclette esistenti : ad ognuna veniva rilasciato una specie di attestato firmato dalla autorità stessa. Sembra che questo avvenne anche per avere un controllo sui movimenti dei famigerati Gap che si servivano prevalentemente di questo mezzo per le loro imprese.

20/settembre/1903
Si inaugura la ferrovia che collega Ferrara a Copparo. Rimarrà in funzione fino al 16 marzo 1956.

20/settembre/1928
Si inaugura il campo sportivo comunale sito al quartiere Giardino. Successivamente fu intitolato a Palo Mazza, il presidente che portò la Spal in serie A. Proprio in questo mese di settembre 2018, lo stadio ha subito un grande lavoro di ammodernamento e incremento posti a sedere, per esaudire le esigenze del recente ritorno della squadra cittadina nella massima divisione.

21/settembre/1941
La Sinagoga di Via Mazzini viene assalita e devastata da squadre fasciste. Era la ricorrenza del Capodanno ebraico.

22/settembre/1645
Il canale Panfilio collegava il Po al centro della città, fino a lambire il Castello. Vi si tiene una memorabile regata di barche, e per questo, onde facilitare la navigazione, il cardinale legato Stefano Donghi aveva fatto scavare in profondità il corso d’acqua, che poi nell’Ottocento, venne tombato a più riprese.

23/settembre/1951
La Spal fa il suo esordio in una partita interna in serie A. Ottiene un pareggio uno a uno, con il Torino;consegue poi ben nove risultati utili consecutivi. Anche nella odierna nuova avventura nella massima divisione del 2018, l’inizio campionato è è fantastico, ma subisce un brusco arresto proprio in questo mese di settembre, con la sonora sconfitta che la Fiorentina infligge ai biancocelesti con un secco tre a zero.

24/settembre/1924
Il Consiglio Comunale di Ferrara alla unanimità DELIBERA il conferimento della Cittadinanza Onoraria a Benito Mussolini. Il Duce , l’anno dopo, fa una breve visita in città e gli viene consegnata la pergamena con la deliberazione comunale.

25/settembre/1200
Termina, dopo 4 anni di scontri sanguinosi, la guerra tra Ferrara e Ravenna. I ravennati ne escono sconfitti, e nel accordo di pace sottoscritto nel palazzo arcivescovile,vengono incluse alcune disposizioni con le quali si toglie a Ravenna gran parte del monopolio, fino ad allora nei suoi poteri, del commercio del sale.

26/settembre/1862
Viene istituito a Ferrara e inizia la sua attività il Circolo dei Negozianti,che da statuto prevede la adesione di professionisti, industriali e commercianti, con la finalità di promuovere attività culturali. Da allora la sede è palazzo Magnanini-Roverella, in corso Giovecca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *